sabato 3 dicembre 2016

Autoritratti creativi

Chi ha frequentato questo blog sa bene che non ho mai mostrato la mia faccia. Anche quando ho postato foto personali ho sempre censurato il mio inutile volto.
Ne consegue che, anche se pubblico un post nel cui titolo compare la parola "autoritratti", non dovete mica aspettarvi che io abbia finalmente deciso di palesare il mio aspetto esteriore.
Se avete già sbirciato gli scatti fotografici allegati avrete notato che tendono più a nascondere che a mostrare: non volevo dipingermi fisicamente ma raccontarmi, creare un ritratto che dica come sono dentro più che come appaio fuori. Ecco il senso dell'aggettivo "creativi".
Lascio decidere a coloro che leggeranno questo post cosa traspare di me con queste fotografie: che personalità fanno immaginare? Che impressione trasmettono?
E magari lancio pure una piccola sfida: chi vuole provare a realizzare a sua volta un autoritratto creativo, più psicologico che somatico, e poi pubblicarlo?




lunedì 28 novembre 2016

Luoghi da... fotografare

Con questo post inauguro una serie di altri analoghi che seguiranno in modo discontinuo.
L'argomento è assai originale, anzi direi originalissimissimo e, soprattutto, mai sfruttato da altri bloggers: pubblicare foto di luoghi che mi hanno colpito.
... e in fondo lo sapete che sono a corto di idee ;-)
Comunque, lo scopo è sicuramente insistere in questa mia nuova svolta fotografica del blog, che non si limiterà solo a luoghi ma sarà anche più creativa (almeno nelle intenzioni).
I primi scatti che propongo sono di un borgo vicino Pescara, Silvi Alta, che onestamente non conoscevo, non è il tipo di luogo di cui si parla sulle guide Touring eppure mi ha incantato. Ha contribuito molto anche la splendida giornata - metereologicamente parlando - e i colori vivaci di alcune case:



Si trova in cima a un colle - la mia principessa ha detto che gli ricordava le scenografie del videogioco Gravity Rush - e naturalmente ha un belvedere con una veduta spettacolare:


Il borgo è davvero piccolissimo, si percorre per intero facendo pochi passi. Naturalmente c'è la classica chiesa di paese e la fontana...



... però c'è anche un murale, che non stona affatto nel contesto:


Insomma, un luogo che vale una piccola deviazione dalla strada principale.
E ogni tanto di queste deviazioni dalla strada principale c'è bisogno, ce ne è davvero bisogno, credetemi...